Spezie, a cosa servono?

spezie Hammam Bleu

Spezie, a cosa servono?

Le spezie sono delle sostanze ricavate da alcune varietà di piante aromatiche, provenienti per  la maggior parte da paesi tropicali. Di queste si utilizzano parti diverse secondo il tipo di spezia che si desidera ottenere; ad esempio per la cannella di usa la corteccia, per lo zenzero le radici, per i chiodi di garofano e lo zafferano i boccioli floreali, per il sesamo e la senape i semi.

L’Origine delle spezie

Le spezie, questi meravigliosi prodotti della natura, sono conosciute e usate fin dalla più remota antichità, le loro proprietà hanno spinto navigatori a viaggiare verso nuovi mondi , a scoprire nuove terre e i medici a scoprire nuovi farmaci e per interi periodi le spezie hanno mosso l’economia dell’Europa non solo per fini terapeutici e gastronomici ma anche per il piacere di profumare i cosmetici, l’aria e per onorare gli dei.

Zenzero   

Quella dello zenzero è una pianta dalle molteplici proprietà, il suo nome scientifico è Zingiber officinalis, ha origini asiatiche ed appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae.n Il suo nome deriva probabilmente dal sanscrito e significa “a forma di corno”.
La parte della pianta che viene utilizzata, sia a scopo alimentare che a scopo curativo per la salute dell’organismo umano, è la radice, dal sapore particolarmente piccante, aromatico e pungente. Le proprietà ed i benefici dello zenzero erano già noti alle popolazioni dell’antichità.
E’ molto versatile e si adatta ad essere usato in molti modi; La ricerca scientifica moderna ha rivelato che la radice dello zenzero contiene sostanze con proprietà antiossidanti in grado di contrastare l’attività dei radicali liberi, ha proprietà digestive e Il tè ottenuto da questa pianta è in grado di prevenire e curare il raffreddore. Molti degli effetti benefici di questa radice sono attribuibili al gingerolo, il componente attivo che gli conferisce quel sapore inconfondibile e che ha potenti proprietà antinfiammatorie.

Curcuma

La pianta, il cui nome scientifico è Curcuma longa, appartiene alla famiglia delle Zingiberacee. Si tratta di piante erbacee perenni, dotate di rizoma e coltivate prevalentemente nelle regioni tropicali.In India la curcuma è conosciuta ed utilizzata da almeno 5.000 anni, come medicina, spezia e anche colorante.
La curcuma viene impiegata nella medicina tradizionale indiana e in quella cinese come disintossicante dell’organismo, in particolare del fegato.La curcumina ha anche proprietà cicatrizzanti. ha anche proprietà antinfiammatorie molto marcate, tanto che il suo effetto è paragonabile a quello di alcuni farmaci antinfiammatori senza però avere effetti collaterali, ha anche proprietà che apportano benefici alla funzione cerebrali

 

Cannella

La pianta della cannella da cui si ricava la preziosa spezia dalle molte proprietà sono in realtà due, entrambe sempreverdi ed appartenenti alla famiglia delle Lauracee: la Cinnamomum zeylanicun e la Cinnamomum cassia. si ricava direttamente dai rami o dai piccoli fusti dell’albero; infatti si utilizza esclusivamente la parte interna della corteccia.Ricordiamo che solo la cannella regina (Cinnamomum zeylanicun) ha proprietà curative e non quella cinese di qualità inferiore.
Una delle caratteristiche salienti di questa spezia è la sua proprietà antiossidante, la cannella infatti è uno dei principali alimenti con il più alto potere antiossidante. È un antisettico naturale in grado di combattere ed eliminare funghi, virus e batteri. La spezia ha anche un effetto stimolante ed ha quindi la proprietà di alleviare gli stati di spossatezza derivanti da malattie come l’influenza e la dissenteria.

 

Vaniglia

La vaniglia, nome scientifico Vanilla Planifolia, è una pianta appartenente alla famiglia delle Orchidaceae ed originaria del Messicoiene coltivata in tutti i paesi tropicali ma quella più pregiata è la vaniglia Bourbon proveniente dal Madagascar
È una spezia molto nota per le sue proprietà afrodisiache e antidepressive, questo grazie alla presenza di sostanze in grado di apportare benefici al sistema nervoso centrale.
Anche nei confronti dello stress, disturbo tipico di questo secolo, il suo aroma, sembrerebbe in grado di svolgere un’attività rilassante e calmante nei confronti del sistema nervoso.

 

Zafferano

Lo zafferano, nome scientifico Crocus sativus, è una piccola pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Iridacee. La parte che viene utilizzata dello zafferano sono gli stimmi, dai quali si ricava la costosissima polverina, non viene utilizzata solamente a scopo culinario, ma anche a scopo curativo.
Secondo recenti studi lo zafferano pare avere diverse proprietà che apportano benefici nei confronti dell’organismo umano. I principi attivi in esso contenuti hanno effetti benefici sulla parte del sistema nervoso, suoi benefici interessano anche le infiammazioni delle vie respiratorie,La spezia contiene antiossidanti che, rallentando l’invecchiamento cellulare, si rivelano utili per la salute della pelle.

Curry

spezie Hammam Bleu

Il curry è una delle miscele di spezie più conosciute nel mondo occidentale. E’ originario dell’India, dove è conosciuto con il nome di masala. Questo condimento è stato importato in Europa dagli inglesi e deve il suo nome occidentale alla parola cari (salsa per il popolo Tamil).

Il curry è una delle miscele di spezie più conosciute nel mondo occidentale, al quale però non appartiene. Originario dell’India, dove è tuttora conosciuto con il nome originario di masala, questo condimento fu importato in Europa dagli inglesi e deve il suo nome occidentale alla parola cari .Il curry è solitamente composto da spezie tostate in padella e pestate in un mortaio, di cui fanno parte il cumino e la curcuma, a cui si deve il suo colore giallo ocra). Questa miscela ha un gusto tendenzialmente piccante, variabile nell’intensità a seconda delle differenti composizioni. Nella sua versione classica sono presenti anche cannella, chiodi di garofano, coriandolo, fieno greco, noce moscata, pepe nero, peperoncino e zenzero.

Essendo composto da molte spezie con proprietà benefiche per il nostro organismo, ha a sua volta effetti benefici sulla nostra salute. Grazie alla curcuma che, con la sua curcumina, conferisce al curry molte proprietà benefiche come quella antinfiammatorie ed antiossidante. E un potente digestivo: l’assunzione di curry apporta benefici al processo e antibatterico. Brucia i grassi: un’altra virtù della spezia è quella che regola il metabolismo ed aiuta l’organismo a bruciare i grassi. Per questo motivo il curry viene spesso incluso nelle diete dimagranti.

 

 

Share this